Cartuccia Canta Cartuccia Canta - Ricarica Cartucce - Inchiostri Compatibili


Utenti Registrati






Password dimenticata?

Carrello prodotti

Il carrello vuoto.

Selezione prodotto

HOME arrow FAQ

In questa sezione cercheremo di spiegare cosa sono i kit di ricarica e la loro applicazione.

COSA SONO I KIT DI RICARICA?
I kit di ricarica non sono altro che dei flaconi di inchiostro per riempire nuovamente le cartucce esaurite senza essere costretti a cambiarle.
Grazie ai kit di ricarica potrete contribuire alla salvaguardia dell'ambiente producendo meno rifiuti plastici e/o inquinanti da smaltire e ovviamente avrete un enorme risparmio che per alcune cartucce si aggira intorno al 90%  Ogni kit di ricarica, è provvisto di guanti, siringhe e tutti gli accessori per rendere ancora più semplice la ricarica della cartuccia.

E LE CARTUCCE COMPATIBILI NON VANNO COMUNQUE BENE?
Le cartucce compatibili, sono molto scadenti e spesso lo è anche l'inchiostro in esse contenuto. Invece le originali riempite da voi stessi con le opportune cure danno un ottima qualità pari all'originale, risultati mai ottenuti con le compatibili. Oltretutto, attualmente non esistono compatibili Lexmark e HP, in quanto le stesse testine sono sotto brevetto, quindi quando vi dicono compatibili HP o Lexmark, sappiate che non sono altro che vuoti di riciclo riempiti dalle stesse ditte che li ritirano per essere smaltiti, quindi spesso e volentieri sono danneggiate o danno risultati pessimi. Se una cartuccia la devi buttare non ti preoccupi certo di trattarla bene.

I KIT DI RICARICA SONO FACILI DA USARE?
Certo, pensate possa essere difficile fare una puntura ad una cartuccia? In pratica non si tratta d'altro che iniettare mediante una siringa l'inchiostro all'interno della cartuccia, niente di più banale. L'unica cosa, attenzione alle macchie, gli inchiostri per stampanti sono altamente concentrati, poche gocce possono colorare un litro d'acqua senza tanti problemi. Usate scrupolosamente siringhe e guanti per evitare di macchiarvi le mani, il banco di lavoro ed eventuali oggetti.

GLI INCHIOSTRI HANNO UNA SCADENZA?
No, gli inchiostri non hanno scadenza, se ben conservati durano moltissimo. Comunque consigliamo di non fare grandi scorte e di usare l'inchiostro entro 1/2 anni dall'acquisto. Tenere i flaconi d'inchiostro lontano da fonti di calore e/o luce diretta del sole e ovviamente ripararli dal congelamento.

POSSO MISCHIARE LO STESSO COLORE DA DUE FLACONI DIVERSI?
Assolutamente no! A meno che non siate matematicamente certi di mischiare lo stesso inchiostro. Anche se a vista il nero è nero, la composizione dell'inchiostro varia da cartuccia a cartuccia e da produttore a produttore, quindi potrebbe avere reazioni chimiche inaspettate. Non mischiate MAI inchiostri differenti anche se a vista sembrano uguali.

CAMBIARE INCHIOSTRO E/O PRODUTTORE CI SONO CONTROINDICAZIONI?
Normalmente non ci sono problemi caricando cartucce già ricaricate con inchiostri di altri produttori, tuttavia in rarissimi casi, è capitato che ci siano problemi di stampa subito dopo aver ricaricato le cartucce, questo succede perchè nella testina e nella cartuccia rimane del residuo d'inchiostro che miscelato con il nuovo fa stampare male. Il tutto è facilmente risolvibile stampando qualche quadrato di colore in modo da spurgare il vecchio inchiostro lasciando il posto a quello nuovo.

POSSO USARE LA STESSA SIRINGA PER DUE INCHIOSTRI DIVERSI?
Si, a patto che sia ben lavata con sola acqua e ben asciugata. E' consigliato usare sempre la stessa siringa per il medesimo colore per evitare contaminazione dei colori primari e/o reazioni chimiche inaspettate. E' sempre buona norma trattare gli inchiostri come un liquido "sterile" e che tale dovrebbe rimanere fino all'ultimo utilizzo, contaminare l'inchiostro con altri liquidi e/o con siringhe sporche anche di sola polvere potrebbe rovinare tutto l'inchiostro presente nel flacone o ancora peggio rovinarvi la testina di stampa irreparabilmente.

HO ORDINATO UN KIT E IL FLACONE ERA MEZZO VUOTO COME MAI?
Semplice, per esempio lo stesso flacone da 40ml viene usato anche per il 20ml. Oppure, il flacone da 100ml viene usato per il 60ml.
Questo con l'unico fine di abbattere ancora di più i nostri prezzi evitando di avere molti più flaconi di formati diversi che sarebbero andati a creare costo aggiuntivo su ogni singolo kit di formato meno venduto.

HO ORDINATO UN KIT DA 1 LITRO E MI SONO ARRIVATI 4 FLACONI DA 250ML, COME MAI?
Ci sono vari motivi che ci hanno spinti ad attuare questa politica. Il flacone da 1 litro è difficile da maneggiare per riempire le siringhe, è pericoloso per la grande quantità di inchiostro presente dentro di esso in caso di rovesciamento e/o rottura. Una volta aperto, vi durerebbe molto tempo, e per molto tempo fareste apri e chiudi facendo continuamente entrare aria all'interno. Durante le varie ricariche, quando vi avanza dell'inchiostro dentro la siringa lo ributterete dentro il flacone. E' facile che ci scappi l'errore contaminandolo. Per questo, preferiamo, pur se per noi è un costo maggiore, fornirvi flaconi di media grandezza, in caso di contaminazione o incidente la quantità sprecata è di molto inferiore.

La nostra politica di vendita e come capire la differenza tra un inchiostro e l'altro

PRIMA DI TUTTO: GLI INCHIOSTRI NON SONO TUTTI UGUALI
Fatta questa premessa vi garantiamo che non usiamo assolutamente inchiostri generici, abbiamo a magazzino oltre 200 inchiostri diversi, questo è NECESSARIO per poter dare un prodotto veramente di qualità superiore e questo lo potete notare in ogni kit, vedrete che vi è sempre un campo "codice colore" o "codice inchiostro" questi sono i codici che identificano la particolarità dell'inchiostro stesso. Perchè vi sono gli stessi codici inchiostro ma il kit è per un'altra stampante e/o cartuccia? Semplice, il contenuto dei flaconi in questo caso è lo stesso, spesso e volentieri le case che producono le cartucce, usano lo stesso inchiostro pur cambiando il codice cartuccia e/o la forma della cartuccia e/o il chip che la fa riconoscere correttamente alla stampante.

Perchè i vostri kit per alcune cartucce/stampanti sono diversi pur avendo lo stesso inchiostro all'interno dei flaconi?
Perchè, nel kit cambiano gli accessori, un esempio: le cartucce HP 45 e HP 27 usano lo stesso colore, ma i kit sono due perchè all'interno di quello per la 45 vi sono gli accessori per aprire la cartuccia ed il tappino per richiuderla, invece nella 27 questi attrezzi sono inutili, questa scelta è stata fatta per ridurre i costi di produzione e di conseguenza il prezzo al pubblico, potevamo fare come fanno altri, dare un inchiostro di bassa qualità o usare del generico mettendo poi a corredo tutti gli accessori anche inutili, noi preferiamo dare la qualità prima di tutto.

Come identifico al 100% se il kit che sto ordinando è lo stesso anche per un'altra stampante?
Ogni kit ha un suo codice prodotto univoco, anche se è presente in più stampanti e/o per cartucce diverse, nel dubbio controllate il codice prodotto, lo riconoscete subito perchè è l'unico codice che inizia con una K seguita da 4 numeri.

Perchè per la mia stampante che monta 3 colori più il nero riporta 6 o più cartucce?
Spesso, la stampante può montare 2-3 cartucce con capacità differente, per esempio per Epson esistono per alcuni modelli cartucce a bassa e ad alta capacità. Per le lexmark esistono addirittura 3 modelli, bassa, media e alta capacità. L'inchiostro è ovviamente lo stesso, quindi noi riportiamo i codici di tutte le cartucce in modo da non creare dubbi sulla cartuccia eventualmente posseduta.

Come faccio a sapere quali cartucce/stampanti fa oltre quella che ho scelto io il kit che sto ordinando?
Sul ogni kit vi è scritto sempre per quali cartucce/stampanti va bene. Per saperlo prima di acquistarlo: sapere per quali modelli di stampante va bene è una procedura un pò lunga, però sapere per quali cartucce va bene è un attimo! E sapendo per quale cartuccia va bene si risale velocemente alla stampante che la monta. Procedete così, andate su RICERCA inserite il codice colore del kit che vi interessa, spuntate RICERCA NOME E DESCRIZIONE e fate AVVIO RICERCA, vi usciranno fuori tutte le cartucce che usano quello specifico inchiostro, ora fate attenzione a quello detto prima, possono cambiare gli accessori, quindi, cercate le cartucce associate ad un kit con lo stesso codice prodotto di quello che intendete comprare, il codice prodotto è quello che inizia per la Kxxxx se kit o per la Fxxxx se flaconi.

Come faccio a sapere quante ricariche fa un kit?
Noi abbiamo preferito non dare assolutamente dati inesatti sul numero di ricariche possibili, in quanto nella quasi totalità dei casi, nelle cartucce rimane sempre una modesta quantità di inchiostro, e non è sempre la stessa quantità. Inoltre, nelle cartucce che contengono più colori, non sempre si consumano allo stesso modo quindi capita spesso che finisca prima 1 colore e poi gli altri. Piuttosto che darvi dati inesatti, preferiamo abbondare dicendovi di guardare la capacità nominale della vostra cartuccia e da quello basarvi sul numero di ricariche complete che potrete fare anche se poi sappiamo che in media rimane il 30% o anche più di inchiostro nelle cartucce e che quindi il numero di ricariche possibili sarà maggiore.

La mia cartuccia a colori sulla scatola indica come contenuto 15ml se compro il kit 3 colori da 20ml quante ricariche faccio?
Facendo il calcolo della capacità nominale sopradescritto farete 4 ricariche. Perchè il contenuto di 15ml va diviso per i 3 colori presenti, quindi la ricarica di ogni singolo colore è di 5ml e voi disponete di 20ml di ciascun colore. Ovviamente se la cartuccia è a 5 colori la capacità 15ml va divisa per 5.

Come posso sapere se il vostro inchiostro è davvero specifico oppure è come per gli altri, un colore per tutte le stampanti?
Come già spiegato, potete controllare voi stessi tramite i codici colori e constatare che sono diversi da cartuccia a cartuccia, salvo i casi in cui è la casa stessa ad usare lo stesso inchiostro, inoltre potete rapidamente fare anche un confronto con altri rivenditori per vedere se è effettivamente diversificato rispetto a loro.
E se è solo una politica di cambio codice ma il contenuto del flacone è lo stesso?
Sarebbe stupido da parte nostra farlo, i risultati di stampa sarebbero pessimi e si noterebbe subito che qualcosa non funziona. Comunque è anche semplice riconoscere a vista/olfatto i colori, chi ha a disposizione più di un kit può notare le evidenti differenze da un inchiostro all'altro anche semplicemente agitando il flacone per vederne la diversa fluidità e la diversa tensione superficiale, anche l'odore può essere molto diverso, e nei colori la tonalità cambia moltissimo, specialmente nei gialli e tra i photo/light.

Una volta aperto il kit, se confondo i colori da un kit all'altro come li riconosco?
Confondere i flaconi è impossibile, ogni flacone viene da noi etichettato con un proprio codice che identifica la marca ed il numero dell'inchiostro in modo che anche una volta aperto il kit non ci possano essere dubbi sul tipo di inchiostro che si sta usando. Dal codice colore, basta andare nel nostro sito nella pagina di ricerca, inserirlo e scoprire per quali cartucce/stampanti è adatto. Inoltre, sui nostri kit vi è un comodo codice a barre che identifica univocamente il kit, detto codice è lo stesso del codice prodotto Kxxxx, questo è un aiuto in più ai rivenditori che vogliono usare un bar code come per le cartucce originali.

Una cartuccia ricaricata può danneggiare la stampante o far decadere la garanzia?
Assolutamente no, a condizione che non vengano inseriti inchiostri non idonei o di altre stampanti/cartucce, ma anche in questo caso, basta fare una bella pulizia della testina se interna alla stampante con del cleaner e nella maggior parte dei casi tutto ritorna come prima, per le cartucce monoblocco, svuotandole e pulendole si ottengono spesso gli stessi risultati.

Perchè dite che i vostri inchiostri sono migliori di altri?
Per due semplici motivi, il primo è che non usiamo assolutamente generici ne usiamo combinazioni di colori per ridurre il numero di colori da tenere nel nostro magazzino che sono già oltre 200. L'altro motivo?  sono i nostri clienti a dirci che i nostri inchiostri sono migliori di altri! Provateli anche voi!

Quante volte posso ricaricare la stessa cartuccia?
Bella domanda! Per le Epson senza spugna le potete ricaricare a vita, non contengono materiali che si deteriorano con il tempo. Anche perchè le Epson hanno la testina interna alla stampante, quindi si può sostituire solo il serbatoio inchiostri. Per tutte le altre possiamo dire che ricaricando con le dovute cautele senza stressare gli ugelli si possono ricaricare numerose volte, quantificare il numerose è impossibile perchè ci sono una serie di variabili di mezzo: ambiente dove tenete la stampante se polveroso o meno, se è troppo caldo o troppo freddo, se usate carta spessa o particolarmente abrasiva. Ricaricatela fino a che Voi stessi vedete un decadimento della qualità di stampa giudicato non più idoneo al tipo di stampa che desiderate ottenere, ci sono persone che usano da 4anni la stessa cartuccia e l'hanno ricaricata almeno 100volte ed è anche una di quelle monoblocco, ovviamente la stampa non è ottima ma per l'uso che deve fare è più che sufficiente.

Posso ricaricare anche le compatibili?
Diciamo di si, anche se devono essere fatte delle precisazioni sulla qualità di stampa che poi otterrete.
Le cartucce originali sono di qualità nettamente superiore, le spugne interne sono fatte per resistere a bagno d'inchiostro anche anni, il tutto certificato dalle aziende che le producono, potete dire altresì delle compatibili?  No. Qualche esempio? alcune Epson non originali hanno un chip poco compatibile con l'originale, la stampante lo rileva e non permette una stampa a risoluzioni alte, ed inoltre è capitato che alcuni chip compatibili non si riescano a resettare. Un esempio sulla qualità delle cartucce sempre basato su Epson può essere quello di confrontare una cartuccia originale da una compatibile, parliamo di monocolore: l'originale è un serbatoio puro e semplice composto da vasi comunicanti per dosare meglio l'inchiostro, hanno anche una comodissima valvola che chiude la cartuccia ermeticamente quando fuori dalla stampante,  e non contengono spugne. Le compatibili non hanno la valvola di chiusura, non hanno il polmoncino di sfiato e all'interno contengono una bella spugna zuppa di colore, lasciate fuori dalla stampante possono perdere o asciugarsi, inoltre durante la ricarica richiedono che sia tappato il foro di uscita inchiostro se no uscirebbe tutto il colore che stiamo iniettando (sono senza valvola). Vi sconsigliamo di acquistare da centri di recupero e similari gusci vuoti non originali o che prospettano facili ricariche e/o compatibili varie, e di ricaricare ove possibile sempre le originali. Sono tutte leggende che non si possono ricaricare le originali Epson singolo colore, noi lo facciamo da quando sono uscite con risultati al 100% identici all'originale!!!

La ricarica è un'operazione difficile?
Assolutamente no, riuscirebbe a farla anche un bambino! l'unica cosa non sporcatevi troppo, usate i guanti, gli inchiostri sono altamente concentrati, le macchie dalle mani le togliete dopo 2 giorni! Fate attenzione anche al piano di lavoro, non rovinatelo! Usate sempre la stessa siringa per lo stesso colore, anche dopo lavate! Seguite scrupolosamente le istruzioni allegate al kit.

 

I marchi citati appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati unicamente per indicare la compatibilità dei nostri inchiostri con i medesimi.

 

Copyright © 1999-2009 CARTUCCIACANTA E' UN MARCHIO DI GRUPPO 51 S.R.L. - P.IVA IT05865420961 - E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE.
I marchi citati appartengono ai legittimi proprietari e sono riportati unicamente per indicare la compatibilità dei nostri inchiostri con i medesimi.
Questi prodotti sono venduti senza alcuna affiliazione con i marchi citati. Sviluppo sito e consulenza Creazioni WEB Michele Rocco